giovedì 27 settembre 2018

Christiane F. - L'edizione tedesca del libro con le foto dei veri ragazzi dello Zoo di Berlino



Come già segnalato in questo articolo dedicato al libro e al film Christiane F. - Noi, i ragazzi dello Zoo di Berlino (titolo originale: "Christiane F. - Wir Kinder vom Bahnhof Zoo", titolo internazionale: "Christiane F. - We Children from Bahnhof Zoo"), nell'edizione tedesca del libro (pubblicata nel 1978) sono presenti le fotografie in bianco e nero delle vere persone e dei veri luoghi legati alle vicissitudini di Christiane, che risultano purtroppo assenti nell'edizione italiana del libro (edita per la prima volta nel 1981). Si coglie quindi l'occasione per far conoscere tutte quelle immagini anche al pubblico italiano.

domenica 19 agosto 2018

L'Ocarina, l'Oriente e Capitan Harlock: intervista con Emiliano Bernagozzi del Gruppo Ocarinistico Budriese (G.O.B.)



In occasione dei 40 anni della serie animata giapponese Capitan Harlock (titolo internazionale: "Space Pirate Captain Harlock", 1978-1979, arrivata in Italia a partire dal 9 aprile 1979 su Rete 2, cioè l'attuale Raidue) diretta da Rintaro, e a un anno dalla scomparsa di Seiji Yokoyama (1935-2017) - il compositore della colonna sonora della serie, noto per aver lavorato anche alle musiche della saga dei Cavalieri dello Zodiaco ("Saint Seiya") -, si presenta un'intervista al musicista Emiliano Bernagozzi per rivolgere l'attenzione su di un particolare strumento musicale italiano presente nella serie del pirata spaziale e molto popolare in vari paesi orientali, tra cui il Giappone. Si tratta dell'ocarina, usata per suonare in Capitan Harlock una melodia molto apprezzata dal pubblico italiano e internazionale.

martedì 24 luglio 2018

Dall'Iraq all'Irlanda: Ufo Robot Goldrake e l'artista visivo Bassam Al-Sabah



In Irlanda, dal 15 marzo al 3 giugno 2018 si è tenuta al The LAB Gallery (Dublin City Arts Office) di Dublino la mostra intitolata Illusions of Love Dyed by Sunset ("Illusioni d'amore tinte dal tramonto") dell'artista visivo iracheno Bassam Al-Sabah (24 anni), al cui interno era rappresentata anche la passione di Bassam per serie animate giapponesi come UFO Robot Grendizer (1975-1977, nota in Francia come "Goldorak" e in Italia come "Atlas Ufo Robot", "Ufo Robot Goldrake", o più semplicemente "Goldrake"), la quale è molto popolare nei paesi arabi con il titolo "Grendizer", come già raccontato in questo articolo del blog, e in occasione dell'intervista al gruppo di artisti libanesi ASHEKMAN, la cui edizione inglese è stata inserita come fonte bibliografica all'interno del testo di presentazione della mostra di Bassam sul sito del LAB Gallery.

lunedì 23 luglio 2018

From Iraq to Ireland: UFO Robot Grendizer and visual artist Bassam Al-Sabah



In Ireland, from 15th March to 3rd June 2018, at The LAB Gallery (Dublin City Arts Office) in Dublin, there was the art exhibition Illusions of Love Dyed by Sunset by Iraqi visual artist Bassam Al-Sabah (24 years old). This art exhibition has influenced by Japanese animation series like UFO Robot Grendizer (1975-1977; it was called "Goldorak" in France and "Atlas Ufo Robot", "Ufo Robot Goldrake", or simply "Goldrake" in Italy), that it is very popular in Arabic countries with the title "Grendizer". About Grendizer popularity in Middle-East countries, I published an Italian article and an English interview with Lebanese street artists ASHEKMAN. This interview was one of the bibliography references of introduction article of Bassam exhibition on LAB Gallery website.

lunedì 16 luglio 2018

African Diaspora Cinema Festival 2018 - Intervista al direttore Fide Dayo



Dal 5 all'8 luglio 2018 si è tenuta a Villa Romana (Firenze), la seconda edizione dell'African Diaspora Cinema Festival (ADCF), interessante iniziativa dedicata al cinema africano che purtroppo ha sempre dovuto scontrarsi con grossi problemi distributivi e di copertura mediatica in Italia. Per conoscere meglio questo festival - avrà il suo epilogo martedì 17 luglio a Roma presso il cinema Farnese, dove saranno proiettate tre delle opere vincitrici del festival -, i suoi contenuti e le pellicole vincitrici, si presenta un'intervista al direttore Fide Dayo (nome per esteso: Fidelis Ekundayo).

sabato 7 luglio 2018

Omaggio alla scomparsa del disegnatore Steve Ditko, che lavorò alle prime storie di Spider-Man/Uomo Ragno




Poco fa è stata diffusa dall'Hollywood Reporter la notizia della scomparsa all'età di 90 anni del disegnatore Steve Ditko (1927-2018), celebre per essersi occupato insieme allo sceneggiatore Stan Lee delle prime storie del personaggio di Spider-Man/Uomo Ragno alla Marvel Comics, inclusa la sua prima apparizione che avvenne sul numero 15 (agosto 1962) della rivista Amazing Fantasy. Per rendere omaggio a Ditko si pubblicano le ultime due vignette di quella storia, poiché sono quelle che meglio sintetizzano e rappresentano la personalità dell'adolescente Peter Parker/Spider-Man.

domenica 10 giugno 2018

Prima di Costellazione Manga: i legami tra astronomia, cinema, serie tv, musica e Walt Disney




A complemento del comunicato stampa relativo al progetto di divulgazione astronomica "Costellazione Manga" (a cui è dedicato anche questo articolo del blog), si fornisce una breve panoramica delle opere e degli artisti che, a livello internazionale, hanno contribuito alla divulgazione astronomica o a far crescere l'interesse per lo spazio e l'astronomia attraverso la loro attività artistica, svolgendo spesso una funzione importante anche dal punto di vista sociale e culturale.

martedì 22 maggio 2018

Addio a Tony Wolf/Antonio Lupatelli, l'autore della saga "Storie del Bosco" che ispirò l'anime "La principessa dai capelli blu" (Bosco Adventure)



Il 18 maggio 2018 è scomparso l'autore e illustratore Antonio Lupatelli (nato a Busseto, provincia di Parma, nel 1930), a molti noto con il suo pseudonimo "Tony Wolf", con cui firmò negli anni '80 i volumi fantasy che compongono la saga delle "Storie del Bosco" (titolo internazionale: "The Woodland Folk"), pubblicati dalla Dami Editore nel nostro paese e da altre case editrici in varie nazioni di tutto il mondo riscuotendo molti apprezzamenti (in Gran Bretagna, Tony Wolf divenne famoso già a partire dagli anni '50 e '60), tanto da essere, insieme ad altre opere dell'artista, la fonte di ispirazione della serie animata giapponese La principessa dai capelli blu (titolo internazionale: "Bosco Adventure"), prodotta in 26 puntate tra il 1986 e il 1987 dalla Nippon Animation, per poi essere trasmessa per la prima volta in Italia nel 1988 da Italia 1.

mercoledì 9 maggio 2018

8 maggio 2018 - Addio a Nicoletta Artom, la donna che portò Goldrake in Italia



L'8 maggio 2018 è stata diffusa sui social network (in particolare da Andrea Salerno), la notizia della morte di Nicoletta Artom (nata nel 1941), funzionaria Rai celebre per aver portato in Italia la serie animata giapponese UFO Robot Grendizer (1975-1977), trasmessa a partire dal 4 aprile 1978 nel nostro paese su Rete 2 (Raidue) col titolo "Atlas Ufo Robot", poi divenuto più semplicemente "Goldrake" per il pubblico italiano.

Per informazioni sull'attività professionale e sulla vita della Artom si rimanda a questi articoli del blog:

http://alemontosi.blogspot.it/2014/02/nicoletta-artom-la-cinefila-che.html

http://alemontosi.blogspot.it/2014/03/nicoletta-artom-e-goldrake-dai-ricordi.html

http://alemontosi.blogspot.it/2014/08/goldrake-le-critiche-dei-presentatori.html

http://alemontosi.blogspot.com/2016/02/nicoletta-artom-nuove-notizie.html


Si aggiungono inoltre i link a due articoli di approfondimento su Sergio Trinchero, l'esperto di fumetti e animazione per lungo tempo collaboratore della Artom in Rai. Trinchero partecipò alla realizzazione dello storico volume A Z Comics (1969, a cura di Claudio Bertieri) e fu amico di Cesare Zavattini:
http://alemontosi.blogspot.it/2016/03/a-z-comics-1969-cesare-zavattini-e-il.html



ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO

martedì 1 maggio 2018

Manga Constellation: from Japan to Italy, round trip (press release)



Explain astronomy using Japanese comics (manga) and animation (anime)? We can! Daria Dall'Olio, a PhD student in astronomy at Chalmers University of Technology in Göteborg (Sweden) is leading a trans-national team of astronomy researchers, experts on history of Japanese animation, and cartoonists.